Disturbo ossessivo da ordine e simmetria


Posizionare oggetti e compiere azioni in modo perfetto e simmetrico

Articolo di Desirè Sara Serventi

Basta un qualcosa fuori posto per innescare un forte senso di ansia e stress nelle persone che soffrono del disturbo ossessivo da ordine e simmetria. Pulire, controllare e mettere ordine, dove il disordine non c’è, ecco quello che fanno. Se per la maggior parte delle persone, queste sono delle normali attività, per altre, assumono dei caratteri patologici. Tale disturbo si manifesta con una forma d’intolleranza per il disordine o l’asimmetria. Colpisce indistintamente sia gli uomini che le donne, rendendo invalidanti le normali attività. Il disordine innesca in questi soggetti un disagio totale che porta loro nervosismo e una forte ansia se non vengono innescate rapidamente tutte le azioni di un ordine che, di logico ha ben poco.

Persone che non fanno altro che pulire e ripulire di continuo la casa, creando forte disagio anche a quelli che si trovano costretti a dover dividere lo stesso tetto, infatti, basta un foglio messo fuori posto per creare un vero e proprio putiferio. Allora via a sistemare tutto secondo lo schema che loro si sono prefissati, il tutto velocemente, prima che l’ansia prenda il sopravvento. Diverse le manifestazioni di tale disturbo che riguardano le manie da ordine. Questo disordine è più un disordine psicologico, perché il loro riordinare corrisponde magari ad allineare perfettamente degli oggetti seguendo un ordine ben preciso, una particolare simmetria e guai se qualcuno dovesse interferire su questo. Purtroppo tale situazione può creare dei disagi non solo a livello familiare, ma anche sull’ambiente lavorativo. Quando la mania prende il sopravvento su un lavoratore, si rischia di interferire sull’efficienza dello stesso, perché si è troppo occupati a riordinare la simmetria di alcune cose a discapito delle normali mansioni che dovrebbero invece svolgere. Ecco perché è utile, rivolgersi a degli specialisti che, attraverso una terapia cognitiva comportamentale, potranno dare un aiuto, prima che il disturbo si cronicizzi diventando un qualcosa di patologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.