Intervista alla stilista Sonia Musumeci


“Il vero stilista deve essere preparato sia a livello storico che formativo”

Intervista di Desirè Sara Serventi

Si è formata presso la scuola la Premie’re beautiques, la stilista Sonia Musumeci fondatrice del noto brand “Sofymekler”. Negli anni Sonia si è fatta conoscere nel campo della moda per la cura e l’attenzione che mette nei capi da lei creati. Attualmente è impegnata, insieme al compagno Oscar Garavani, nel progetto delle due settimane di alta moda di Malta, dove tra l’altro sfileranno in passerella anche le sue creazioni. Sledet.com ha raggiunto Sonia Musumeci che si è raccontata.

Quando nasce la sua passione per il mondo della moda?
Nasce da ragazzina, infatti amavo disegnare e creare modelli, e la creazione di abiti è venuta da se.

Dove si è formata?
Ho studiato in Italia presso la scuola la Premie’re beautiques, loro mi hanno formata sotto l’aspetto tecnico, taglio e cucito, sartoria, modellista, creativo e non solo. La sede principale de La Premie’re si trova in Francia, dove hanno studiato tanti stilisti di fama mondiale. Ho studiato anche informatica conseguendo il diploma di geometra e dopo, ho proseguito gli studi di moda e design presso l’accademia San Camillo di Catania, accreditata presso la regione Liguria e Lombardia, fanno parte nel Network, come istituti Callegari di formazione ed eccellenze presenti in tutta Italia.

Lei è la fondatrice del noto brand “Sofymekler”. Quando ha deciso di creare il suo brand?
Ho registrato il marchio nel 2012. Prima di allora, lavoravo nel campo edile, infatti avevo una buona conoscenza tecnica di architettura edile. Poi iniziò a farsi sentire la crisi a livello aziendale, e fu in quel momento che decisi di riprendere la mia grande passione per la moda, e che dire, iniziai a lavorare in questo settore con una linea tutta mia.

Per che cosa si caratterizza uno stilista?
Il vero stilista deve avere una conoscenza ampia e deve essere preparato sia a livello storico che formativo, infatti questi sono degli elementi fondamentali per proseguire in questo settore.

Lei come stilista a cosa si ispira?
Come ogni artista uno stilista è un artista e come tale, porta fuori la sua parte creativa oltre che le sue conoscenze personali formative. Io ho trovato le mie ispirazione attraverso i quattro elementi della natura: fuoco, aria, acqua e terra, quindi le mie creazioni si rifanno a questi elementi.

Che tecniche utilizza per creare un abito?
Io creo i miei abiti, utilizzando varie tecniche. Infatti, vi sono diverse tecniche per sviluppare un abito, c’è la tecnica a mano libera, c’è la tecnica creata sul busto, c’è la tecnica industriale fatta su cartamodello, per citarne alcune. Le mie prime creazioni sono state create con la tecnica più antica, che veniva usato dai tempi dei greci, quindi prendevo il tessuto e attraverso le vibrazioni delle mani utilizzavo l’immaginazione. In questo modo riuscivo a sviluppare la parte creativa dell’abito e poi ovviamente in un secondo tempo creavo l’abito con la parte tecnica.

Tramite le sue creazioni che messaggio vuole portare?
Quello che cerco di trasmettere è che da un’imperfezione si può creare un qualcosa di bello. Con le mie creazioni cerco di farli sentire belli, armoniosi e gioiosi ogni qual volta indossano un mio capo.

Qual è la parte più complessa in questo lavoro?
Beh questo è un lavoro che bisogna fare con amore. La parte più complessa potrebbe essere quella dello sviluppo dell’abito, quindi seguire i sarti e tutta la parte industriale.

Cos’è per lei la moda?
Per me la moda è storia e cultura, per ogni civiltà e per ogni nazione. La moda non è solo conoscere la parte formativa dello sviluppo tecnico, ma è anche la conoscenza di una parte di storia.

Il suo compagno Oscar Garavani, sta aprendo un’accademia di moda a Malta. Lei sarà la direttrice?
Sì sarò la direttrice di questa accademia. Il nostro intento è quello di trasmettere a questi ragazzi sia le vecchie tecniche storiche della moda che le nuove e si studierà la storia della moda, e tanto altro.

Lei è impegnata con il progetto due settimana di alta moda a Malta?
Sì, è il mio compagno, Oscar Garavani che si occupa della parte organizzativa, io sto iniziando a creare una nuova collezione che verrà presentata durante questo importante evento di Malta. Saranno tanti gli stilisti di fama mondiale che sfileranno a Malta.

Può svelarci qualcosa riguardo i suoi capi che sfileranno in passerella?
Posso dire che è una collezione che trasmette femminilità, armonia e solarità.

Chi è Sonia quando non veste i panni di stilista?
Una donna semplice, con i suoi pregi e i suoi difetti. Nella vita quotidiana sono una donna normale, che condivide le sue giornate con la famiglia e gli amici.

Progetti?
Sicuramente creare una nuova collezione di accessori ed una linea maschile. Poi l’accademia di moda a Malta e approfondire gli studi e l’evoluzione del designer tecnico ed informatico, per le nuove tecniche future sul campo dell’architettura e moda.

Sledet.com ringrazia per l’intervista Sonia Musumeci, e ad maiora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.