“Il Contenitore D’Emozioni, un argomento a piacere” iniziativa ideata dall’attore regista e sceneggiatore James La Motta


Esperti del settore per tematiche di carattere psicologico e politico

Articolo di Arianna Mottola

Altra iniziativa ideata dall’attore regista e sceneggiatore napoletano James La Motta, che in questo periodo di quarantena, senza lasciarsi prendere dal panico o disperazione dopo aver rimandato la proiezione del suo ultimo cortometraggio dal titolo Jersey Of Life, prevista per l’8 Marzo, in occasione della giornata della donna, presso il The Spark Hub di Napoli. Si è rimboccato le maniche e dal giorno 9 Marzo, ha iniziato a fare circa 4 dirette al giorno, per tenere compagnia le persone a casa, con svariate tematiche, senza mai fermarsi passando da Facebook ad Istagram insieme all’amico speaker radiofonico Pasquale De Laurentis. Ideando il format d’intrattenimento. Chiamato “Il Contenitore D’Emozioni, un argomento ‘a piacere”. In più di 40 giorni di dirette in vari orari della giornata, “il Contenitore”, ha visto passare tanti amici, tra cui: attori, cantanti, registi, politici, rappresentanti di gruppi e sposato tutte le iniziative di solidarietà per appoggiare la raccolta fondi per la lotta contro il Covid-19. Dalle prime raccolte dei Ferragnez, alla campagna di solidarietà di Vanity Fair Italy, a passare alla spesa sospesa, del gruppo Made in Sud capitanata ed ideata da Peppe Laurato con la cooperazione della Associazione Trame Africane, fino a sbarcare a Los Angeles ospiti nella direct di Planet Gliese di Sara Laratro con altra iniziativa lodevole a livello mondiale e finire in tv al programma Funny Moon (Rete Oro).

Tanti gli argomenti” ‘a piacere”, come dal nome ispiratosi al gesto caritatevole e di cuore che, si fa al sud quando si parcheggia l’auto e il parcheggiatore con mano tesa ti chiede, “una cosa ‘a piacere”. E’ questa la filosofia che hanno voluto adottare i portavoce del “Contenitore D’Emozioni…” Un format, una scatola di sentimenti dove, poter mettere dentro, i propri ricordi, le proprie emozioni, paure, gioie, disperazioni, con il finire sempre con un buon proposito. Impostosi sin da subito come regola, non fare politica, solo informazioni certe, non fake news ed in più rivolgersi ad esperti del settore per tematiche di carattere psicologico e politico e sempre il pensiero rivolto alla positività. Interessante e di grande spessore il confronto avuto anche con i più piccoli, in una delle direct nello specifico con Gianluca e Andrea Ilario, nipotini del regista che non potendolo incontrare e stando lontani da lui, hanno approfittato e seguendo le direct, hanno colto a volo il messaggio del contenitore ed hanno costruito la scatola delle loro emozioni, dove giorno, dopo giorno, mettono dentro le proprie emozioni e quando i genitori sono stressati o li urlano, carinamente li invitano a mettere nel contenitore, le proprie rabbie e parlarne dopo una settimana… Tanti i disegni dei più piccoli e le iniziative che si stanno promuovendo con questo format: salute, benessere, rimedi “homade”, provini live. Questa la verità e filosofia del “Contenitore D’Emozioni, un argomento ‘a piacere”, apprezzato da tantissime persone e d’ispirazione a tante altre direct che, hanno chiesto il supporto per poi partire anche loro con le dirette giornaliere, dove i due mattatori James e Paky, tutti i giorni come in una vera redazione televisiva o radiofonica, rispondono ai messaggi e aiutano per far partire le nuove direct a chi chiede loro un supporto tecnico. Fieri ed orgogliosi il nostro regista James La Motta e lo speaker Pasquale De Laurentis di questa iniziativa ma soprattutto che sia supporto, all’altro” e di dare voce a chi semplicemente è contento che gli si legga un suo messaggio. E conclude il nostro regista con la sua ormai frase di rito #stateacasaconintelligenza, ed una noce in un sacco non fa rumore, tante noci insieme fanno… “ ‘O burdell”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.