A tu per tu con l’attore emergente Alessandro Regis 1


“Ricevere il Premio Vincenzo Crocitti International è stato un grande onore”

Intervista di Desirè Sara Serventi

Si sta facendo notare sempre di più l’attore Alessandro Regis, infatti è ormai un noto volto televisivo per le sue collaborazioni a “Le Iene” come attore per gli scherzi da loro organizzati ai vip. Il suo talento nella recitazione non è passato certamente inosservato, recentemente infatti ha ricevuto il Premio Internazionale Vincenzo Crocitti, come attore emergente. Sledet.com ha raggiunto Alessandro Regis che si è raccontato.

Se le chiedessi di raccontarsi cosa risponderebbe?
Risponderei che sono cresciuto in una zona popolare di Roma che si chiama Villa Gordiani. Diciamo che ho vissuto in tutte le sue salse la borgata, prendendo il bene e il male dalla strada, ma oggi posso dire di avere una bella famiglia, un figlio adorabile, e una compagna fantastica.

Quando nasce la sua passione per la recitazione?
È una passione innata, un qualcosa che mi ha affascinato sin da piccolo, nonostante non abbia mai avuto la possibilità di uscire allo scoperto. Da ragazzo ho fatto delle comparse, pubblicità, ma senza ottenere alcun risultato concreto che mi permettesse di essere notato.

Dove si è formato?
Non ho mai studiato recitazione, ho imparato sul campo ma non escludo di poter frequentare dei corsi o l’accademia. Sono una persona molto determinata e perseverante.

Vuol parlare delle sue collaborazioni a “Le Iene” come attore per gli scherzi?
Le mie collaborazioni sono iniziate per caso. Un giorno venni contattato da “Le Iene” e ricordo che mi dissero che volevano fare uno scherzo a Raf, e serviva come location uno studio di tatuaggi. A chiamarmi fu Mitch Dj di Radio 105, nonché inviato delle Iene. Diciamo che da lì è iniziato tutto, infatti passò del tempo e venni ricontattato da uno degli autori e registi degli scherzi, ovvero, Giorgio J Squarcia, in arte GJ, che mi disse che voleva lavorare nuovamente con me perché aveva notato delle doti attoriali. Per me fu un’emozione grandissima. Il resto è storia.

Qual è la difficoltà più grande che ha incontrato?
Devo dire che non ho trovato alcuna difficoltà, perché ogni qualvolta mi chiamano per me è una grande gioia. Ovviamente una volta letta la sceneggiatura vado a studiare il personaggio che devo interpretare, anche se vorrei precisare che il più delle volte bisogna improvvisare tanto, anche perché quando si fa uno scherzo non si sa il tipo di reazione che può avere la vittima.

Che tecniche utilizza per interpretare il personaggio che il copione impone?
Nessuna tecnica, cerco di fare mio il personaggio che devo interpretare. Ho fatto tantissimi scherzi e posso dire che in ognuno cerco di essere me stesso.
Vi è un aneddoto capitato durante gli scherzi a “Le Iene” che vuole raccontare?
Diciamo che aneddoti ve ne sono tanti da raccontare ma seguo quello che dice il regista, ovvero: tante cose devono rimanere segrete! Ndr: ride

Recentemente ha ricevuto il Premio Internazionale Vincenzo Crocitti International, come attore emergente. Che cosa ha significato questo riconoscimento?
Ricevere il Premio Vincenzo Crocitti, è stato un grande onore. Sono molto contento di questo riconoscimento. Francesco Fiumarella, l’ideatore del premio, crede molto in me, me l’ha detto tante volte, mi ha dato dei consigli che mi hanno fatto bene. Questo premio posso dire che mi da degli stimoli per fare sempre meglio.

Attualmente in cosa è impegnato?
A inizio febbraio parteciperò ad un nuovo programma, ma non posso ancora parlarne. Posso invece dire che mi vedrete a Le Iene in altri simpatici scherzi.

Progetti?
Mi piacerebbe lavorare in una fiction, poi in ogni caso per quel che concerne i progetti dico che quello che viene prendo, con tranquillità umiltà ma sempre con grande determinazione.

Vuole aggiungere altro?
Sì vorrei dire che ci si auspica di tornare presto alla normalità.

Sledet.com ringrazia per l’intervista Alessandro Regis, e ad maiora!


Rispondi a Alessandro Regis Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un commento su “A tu per tu con l’attore emergente Alessandro Regis