Bruno Bellini: “Vi racconto la mia collaborazione con Silvia Salemi”


E’ lui il fondatore e il direttore della nota testata online Lifestyleblog.it

Intervista di Mira Lippolis

È un giornalista umile quanto talentuoso, Bruno Bellini. Ma è tanto altro ancora. E in esclusiva a Sledet.com ci racconta la sua nuova collaborazione con Silvia Salemi.

Bruno, come nasce la tua passione per il giornalismo?
La passione per il giornalismo nasce parallelamente a quella per il calcio. Sin dalle elementari, non appena avevo occasione di avere il tema a piacere, amavo raccontare di questo sport o di qualche partita. Nei primi anni del 2000 ho iniziato a fare sul serio, iniziando a raccontare le imprese della squadra della mia città, Monopoli, che in pochi anni è rientrata nel calcio che conta. Ho iniziato anche a collaborare con il Corriere dello Sport e nel 2011 ho deciso di allargare un po’ gli interessi aprendo il giornale online Lifestyleblog.it. Avendo anche competenze grafiche e di web, ho deciso di metter su questa rivista online dedicata al lifestyle, dei motori, tecnologia ma anche al mondo della tv, dello spettacolo. Qui sono stati importanti i consigli e suggerimenti di un carissimo amico, Tommaso Martinelli, che insieme a Luigi Miliucci è stato importante per questo cammino.

Quali sono le tue più grandi soddisfazioni finora raccolte?
Di soddisfazioni ce ne sono state, anche se sono uno che non si accontenta mai. Guardando indietro, vedo che di strada ne ho fatta ma ce n’è ancora tanta da fare. Se ripenso alle soddisfazioni, come non ricordare le partecipazioni al Festival di Sanremo, il Premio Filottete 2015 e aver intervistato gente dello spettacolo e della tv che fino a poco fa vedevo e ammiravo in tv. Basti pensare a Maurizio Costanzo, Pippo Baudo, Milly Carlucci o Fabrizio Frizzi giusto per citarne alcuni. Senza tralasciare alcuni aspetti umani e rapporti di amicizia coltivati nel corso degli anni.

Di recente hai collaborato al nuovo album di Silvia Salemi: raccontaci bene…
Esattamente, per il disco di Silvia Salemi, ho curato la parte del graphic design legato al nuovo progetto musicale. Silvia l’ho conosciuta lo scorso anno a Maratea, in occasione del Giornate del Cinema di Maratea, e mi aveva subito impressionato per la sua semplicità. Doti che mi hanno permesso di poter realizzare il tutto con facilità. Il merito è anche della squadra di amici che mi ha coinvolto in questa avventura, ma anche di Sara Galimberti che ha realizzato delle bellissime foto, fondamentali per la riuscita del lavoro. E’ stata la mia prima esperienza grafico-musicale e spero che sia piaciuta.

Un altro artista con cui moriresti dalla voglia di collaborare?
Se dovessi ripetere un’esperienza grafico-musicale, mi piacerebbe collaborare con Nesli. Ho avuto il piacere di intervistarlo qualche settimana fa a Bari e mi ha colpito la sua semplicità e il suo modo di fare, elementi essenziali a mio avviso per poter collaborare.

Cosa ti colpisce, generalmente, nelle persone che intervisti?
Nelle persone che intervisto ammiro la gentilezza, la disponibilità e, come detto in precedenza, la semplicità. E’ sempre un piacere ricevere la disponibilità di gente dello spettacolo, persone che hanno avuto successo che dedicano del tempo a me che magari potrei essere un perfetto sconosciuto.

Prossimi progetti?
E’ tutto in divenire, una sorta di cantiere. Focus su Lifestyleblog.it, cercando di far crescere ulteriormente questo progetto web nato quasi per gioco sei anni fa. Non mi accontento mai per cui vorrei sempre di più. Per il resto vedremo se ci saranno delle novità.

Il tuo sogno nel cassetto?
Di sogni nel cassetto ne ho tanti, ho sempre cercato di portare a compimento quelli che erano i miei desideri. Oltre alla grafica, mi piace tanto il mondo del web e delle news che seguo e diffondo non soltanto sul portale ma anche tramite social media e radio. Manca solo la tv, ma mai dire mai.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *