A parlare è Patrick, il nuovo rapper emergente di Roma 1


“Il rap è la migliore forma di espressione”

Intervista di Desirè Sara Serventi

E’ un rapper emergente di Roma Patrizio Baldassari, meglio noto al suo pubblico con il nome di Patrick. Ha una grande passione sia per i motori, che l’ha portato a creare il Club ufficiale di auto americane di Roma, che per la musica. Con la sua musica Patrick vuole trasmettere quello che sente e ciò che lo circonda, e infatti per lo più i suoi testi sono autobiografici. Attualmente il rapper è impegnato nella produzione del suo terzo singolo.

Dal mondo dei motori a quello della musica, come è avvenuto questo passaggio?
Sia le auto che la musica sono sempre state e saranno sempre le mie più grandi passioni. Sono sempre stato in mezzo ai raduni di auto e ai motori fin da piccolo, e ho avuto varie auto tra cui l’ultima: Ford Mustang GT. Da questa per gioco ho creato un Club di auto americane, e ho iniziato a conoscere persone con la stessa tipologia di auto. Nel 2011 ho fondato il Club ufficiale di auto americane di Roma, l’American Car Club Of Rome di cui io sono il presidente. Ho sempre seguito la musica hip-hop prettamente americana e quindi lo stile c’era dentro di me, c’e’ sempre stato, il vestiario soprattutto, e infatti con il tempo ho iniziato a reppare. Le auto sono collegate con il mondo del rap, quindi unire le due cose non è stato difficile.

Come rapper emergente, qual è la principale difficoltà che sta incontrando nel settore?
Farmi conoscere, perché se sei famoso le difficoltà svaniscono e si pensa solo a lavorare sulla musica senza distrazioni e pensieri. All’inizio è tosta soprattutto per il fattore economico. E’ scontato avere aiuto quando si è già famosi, troppo facile, il contrario forse sarebbe l’ideale. Penso che bisogna dare più credito a chi non è famoso, a chi ci prova o almeno ha il coraggio di farlo.

Quindi?
Quindi spero presto in un riscontro positivo di qualche etichetta, di qualcuno che crede in me e ai miei progetti, in modo da poter pensare ai miei dischi e lavorare finalmente senza il pensiero dei soldi per pagare dischi e video.

Che messaggio vuol trasmettere con la sua musica?
In primis quello che penso, le mie idee, ma anche quello che sento al momento, e allora inizio a scrivere, a buttare giù idee e pensieri, i testi infatti sono di solito autobiografici.

Come definisce la sua musica?
Vera e profonda.

Che cosa raccontano i suoi testi?
Tutto ciò che mi circonda e mi appartiene, la mia vita giorno per giorno. I miei pensieri.

Cosa vuol dire essere un rapper?
Essere un rapper vuol dire avere uno stile di vita, dal vestire al parlare a un semplice gesto. Bisogna essere coerenti sempre con quello che si crede e continuare a mantenere uno stile, il proprio!

Cos’è il rap?
Il rap è stile. Rappresenta uno stile unico e inimitabile per persone uniche e inimitabili, o ce l’hai dentro o niente. Il rap è vita vera, è come uno vuole far diventare la propria vita, come vuol viverla. Io ho scelto di viverla al massimo e per me il rap è la migliore forma di espressione giorno per giorno.

Qualcuno definisce il rap un genere o una musica di protesta: cosa ne pensa?
Per me è un tipo di musica che si adatta anche come forma di protesta, di ribellione, dipende dal rapper cosa vuole dire e far capire al suo pubblico. Ogni rapper è a se, ogni testo può essere strettamente personale o può parlare di cavolate. Il bello del rap è che lo puoi fare come vuoi e come preferisci. Non ci sono limiti e divieti.

Attualmente in cosa è impegnato?
Lavoro con le auto per eventi di vario tipo e sto contemporaneamente lavorando al terzo singolo che spero diventi la nuova hit estiva.

Vuole aggiungere altro?
Saluto tutto i miei fans e amici e li ringrazio per seguirmi sempre, e ringrazio voi di Sledet.com per l’intervista.

Sledet.com ringrazia per l’intervista Patrick, e ad maiora!

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “A parlare è Patrick, il nuovo rapper emergente di Roma

  • OasiPark

    Noi di OasiPark di Roma supportiamo Patrck da sempre perche’ crediamo in lui e nelle sue potenzialita’
    Venite a sentirlo dal vivo venerdi’ 24 di pomeriggio troverete la sua fantastica musica e le auto del suo
    American Car Club of Rome