Eterno ritorno: il nuovo cortometraggio del regista Mattia Riccio


Il regista parla del suo cortometraggio all’insegna del giallo 


Intervista di Desirè Sara Serventi 

foto-matt

Nuovo cortometraggio dal titolo “Eterno ritorno” per il giovane talentuoso regista Mattia Riccio, che ha deciso di raccontare una storia all’insegna del mistero. Il corto è stato prodotto dallo stesso Riccio e da Roberto Gentile. A far parte del cast: Massimo Bonetti, Claudia Fratarcangeli, Davide Lo Coco, Gianmarco Bellumori, Flavia Cantarella, Giulia Malavasi e Annalisa Sifanno. Eterno ritorno, è un genere thriller poliziesco che sembra avere tutti i requisiti per suscitare nel pubblico un grande interesse, anche perché Mattia Riccio nei suoi lavori cerca sempre di portare sul set storie non banali.

Hai scritto e diretto il cortometraggio dal titolo “Eterno ritorno”. Di cosa tratta?
La storia di “Eterno Ritorno” ruota attorno al misterioso omicidio di una ragazza romana, Ilenia Grimaldi, trovata senza vita nei pressi di un casale abbandonato.

Come è nata l’idea? 
L’idea è nata con l’intento raccontare un giallo moderno, non lineare, che prendesse ispirazione da personaggi e vicissitudini che affliggono i nostri tempi.

schermata-2017-02-16-alle-13-52-32

Qual è il genere? 
Un thriller\poliziesco.

Qual è il messaggio che vuoi portare con Eterno ritorno? 
Il messaggio verrà svelato durante le scene finali, e per evitare spoiler purtroppo non posso dirvi molto!

Da chi è composto il cast? 
Il cast è composto da Massimo Bonetti, Claudia Fratarcangeli, Gianmarco Bellumori, Davide Lo Coco, Giulia Malavasi, Flavia Cantarella e Annalisa Sifanno.

Chi ha prodotto Eterno ritorno? 
Il cortometraggio è stato prodotto da me e il mio aiuto regia Roberto Gentile.

schermata-2017-02-15-alle-21-58-20

Qual è la principale difficoltà che avete incontrato per la realizzazione del corto? 
Sicuramente il tempo a disposizione per effettuare le riprese. Diciamo che è stata una corsa contro il tempo, dovevamo girare 30 minuti in soli 3 giorni, e con 4 cambi di location. Sul set abbiamo lavorato senza sosta con una media di circa 13-14 ore, ma con la collaborazione e la sintonia che si è creata tra la troupe e il cast, siamo riusciti a portare a termine il lavoro rientrando nei tempi.

Vuoi raccontare un aneddoto divertente capitato durante le riprese?
Quando abbiamo girato le riprese al casale, sono rimasto molto colpito dal “tempismo” perfetto delle oche che starnazzavano non appena davo l’azione.

Che cosa ha di diverso il tuo corto, confrontandolo con altri thriller?
Credo il linguaggio, e quindi il modo di raccontare la storia. Da sempre sono appassionato di thriller polizieschi di stampo internazionale, in particolare modo americano e francese, e indirettamente credo di aver tratto ispirazione da loro. Infine, penso che la cosa più importante, come in ogni settore creativo, sia quella di mettere in gioco la propria arte senza aver paura della critica, solo cosi possiamo distinguerci dagli altri.

schermata-2017-02-15-alle-22-10-00

Dove è stato proiettato? 
Il cortometraggio è stato proiettato in anteprima il 25 Febbraio al Cinema Multiplex di Pomezia (RM), cui seguiranno poi altre proiezioni nei prossimi mesi. Eterno ritorno, inizierà a concorrere nei principali festival italiani e stranieri, e quindi non sarà visibile sul web per molto tempo.

Progetti?
Ho diversi progetti in cantiere per i prossimi mesi, oltre ovviamente alla promozione di “Eterno Ritorno”, ma per il momento non posso parlarne molto!

Vuoi lasciare un messaggio ai lettori di Sledet.com che leggeranno la tua intervista? 
Cari lettori, innanzitutto vi ringrazio per il vostro tempo, e vi invito pertanto a visitare la pagina Facebook di “Eterno Ritorno” al seguente link facebook.com/eternoritorno2016 e a visionare il trailer a questo indirizzo youtube.com/watch

Vuoi aggiungere altro? 
Ci terrei a ringraziare Sledet.com e il vostro staff per lo spazio concesso!

 Sledet.com ringrazia per l’intervista Mattia Riccio, e ad maiora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *