Premio Giorgio Ambrosoli ad Adriana Musella


Combatte la mafia e non accetta alcuna forma di illegalità il Presidente del Coordinamento Nazionale Antimafia Riferimenti 


Articolo di Desirè Sara Serventi

16114748_10210853514925960_6958890927610946966_n

Ci sono persone come l’attivista antimafia Adriana Musella che lottano ogni giorno una battaglia contro la mafia, e lo fanno senza timore delle conseguenze, perché ciò in cui credono, è più forte di tutte le paure. E se c’è chi cerca di contrastare la sua attività ci sono altri invece, che riconoscono il suo impegno, così come è accaduto con il premio che è stato lei consegnato, ovvero il Premio Giorgio Ambrosoli”. Un riconoscimento questo, che viene assegnato alle persone che si sono contraddistinte per la difesa dello stato di diritto attraverso la pratica dell’integrità, della responsabilità, e della professionalità, nonostante tutte le condizioni avverse. E lo sa bene Adriana Musella, quali sono le situazioni avverse con cui deve battersi ogni giorno. Tanti infatti sono stati per lei i sacrifici fatti per la sua lotta. Costretta a vivere sotto scorta, perché quello che fa e che dice per chi ha le mani sporche è troppo scomodo. Musella alle sue spalle ha una storia tragica. Figlia dell’imprenditore Gennaro Musella, fatto saltare in aria da una bomba nella sua macchina, perché decise di non inchinarsi alla ‘ndrangheta, denunciando quindi gli imbrogli di una gara d’appalto, perché con l’integrità e l’onestà che lo caratterizzavano non poteva accettare certe illegalità. Così è stata proprio lei a scendere in piazza e combattere in primis ciò in cui crede, spinta non solo dai valori che le sono stati insegnati, ma anche e soprattutto dalla delusione di una mancata giustizia per l’uccisione del padre. Adriana infatti, combatte la mafia e il suo impegno all’insegna della legalità le ha permesso di diventare il Presidente del Coordinamento Nazionale Antimafia Riferimenti, che nasce per informare e sensibilizzare i giovani alla cultura del diritto. Tirando le somme, si può dire a gran voce che Adriana Musella, ha meritato questo riconoscimento perché ciò che fa, non lo fa solo per lei, ma lo fa per tutti gli italiani che vogliono un Italia libera dall’illegalità e dalla mafia. Ad maiora!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *