Intervista all’eclettica attrice e presentatrice Carmen Morello


E’ la titolare dell’Accademia Spettacolo, una scuola d’arte per giovani allievi


Intervista di Desirè Sara Serventi

thumbnail_dsc_0656

Si può definire eclettica l’attrice e presentatrice Carmen Morello, con una ricca formazione artistica data dallo studio del canto, del ballo e della recitazione, e con un percorso lavorativo d’eccezione. Dal 2006 è sia titolare che dirigente dell’Accademia Spettacolo, una scuola d’arte dove insegna ai suoi allievi recitazione, dizione, canto e portamento.  Attualmente impegnata con le registrazioni della finalissima del talent nazionale “Fuori Classe” per giovani talenti, dove sarà proprio lei la presentatrice ufficiale del programma televisivo.

Vuoi parlare della tua formazione artistica?
Ho iniziato a cantare a sei anni: avevo una maestra adorabile che mi ha trasmesso una passione incredibile per il canto. Poi a undici anni ho studiato danza classica, successivamente balli da sala, latino americani e danza folkloristica. Tutto ciò ho continuato a studiarlo fino ai sedici anni. Nel frattempo scrivevo per due giornali siciliani e mi occupavo di una rubrica per giovani, mentre a soli diciotto anni leggevo il tg su Video Uno. A diciannove anni ho scoperto una grande passione, quella per il teatro e me ne sono innamorata: ho lavorato per diversi anni con due compagnie teatrali siciliane e a ventisei anni mi sono trasferita a Roma. Dopo un casting iniziai a lavorare per una trasmissione tv su Rai 2 , ma non contenta della mia dizione, iniziai a studiare con Pino Ferrara, grande uomo e grande maestro al quale devo la mia professionalità. Non lo dimenticherò mai!

Attrice o presentatrice?
Sono due ruoli diversi che amo profondamente e non potrei fare a meno nè dell’uno nè dell’altro, ma ovviamente ci sono delle differenze: fare l’attrice vuol dire interpretare ruoli diversi, mentre fare la presentatrice vuol dire essere se stessi sempre, almeno per quanto mi riguarda. Quando presento degli eventi o dei programmi tv sono solare, dinamica, come realmente sono, quando interpreto un personaggio, c’è sempre una parte di me, ma non del tutto, per cui posso piacere o no. Mia madre e il mio compagno mi preferiscono come conduttrice.

Come è stato il tuo percorso lavorativo?
Il mio percorso è stato lungo, faticoso, a volte triste, ma anche gioioso e tutt’ora lo è! Io non mi sento mai arrivata e ogni traguardo raggiunto per me è un nuovo inizio.
Quale reputi l’esperienza più significativa per la tua carriera?
Indubbiamente la fiction “Sottocasa” su Rai 1.

Il tuo ruolo?
Ho interpretato Nina Sormani, agente segreto dei Crabinieri, un bel personaggio che mi hanno invidiato in tanti, un po’ per la visibilità, un po’ perché era molto più dinamico rispetto ad altri personaggi.

Quali sono le principali difficoltà che hai trovato nel tuo lavoro?
Le difficoltà sono tante e riuscire ad avere un ruolo importante è davvero difficile per vari aspetti: sai, non sono una donna che scende a compromessi di nessun genere e non amo le scorciatoie! Ergo, ogni ruolo assegnato, ogni lavoro fatto come conduttrice è stato frutto dei miei sacrifici, della mia professionalità e della passione che metto quando lavoro.

Dal 2006 sei titolare e dirigente dell’Accademia Spettacolo?
La mia è una scuola d’arte dove insegno a giovani allievi diverse discipline, quali dizione, recitazione, canto e portamento. Ho avuto due sedi, una in Sicilia e una a Pomezia, poi a Roma e ad Acilia. Amo i miei allievi perché mi trasmettono tante emozioni. Dal canto mio io cerco di aiutarli ad amare l’arte.

A tuo parere le produzioni indipendenti sono un aiuto per coloro che vogliono emergere nel mondo della recitazione?
Certamente, ammiro molto le produzioni indipendenti che con le loro forze realizzano spesso prodotti di qualità e aiutano i giovani ad emergere.

Cosa puoi dire sui casting?
I veri casting sono quelli che si fanno attraverso le agenzie cinematografiche riconosciute a livello nazionale. Ogni agenzia si avvale di attori professionisti, che hanno un curriculum, che hanno studiato e che sono in grado di sostenere un provino su parte. Tutto il resto è noia!

Attualmente in cosa sei impegnata?
Ho appena registrato quattro puntate della finalissima del talent nazionale Fuori Classe ed è stata un’esperienza bellissima; circa cento concorrenti provenienti da tutta Italia, di diverse catergorie Junior, Senior e Over e Fuori Categoria si sono sfidati in diverse discipline artistiche, Canto, Danza, Musia e Arti Varie. Gli ideatori Ivano Trau e Catiuscia Siddi hanno davvero fatto un ottimo lavoro e io sono felice di essere la presentatrice ufficiale di tale talent e programma televisivo.

Progetti?
Sì, ne ho diversi, sia come attrice che conduttrice, ma al momento non dico nulla.

Vuoi lasciare un messaggio ai lettori di Sledet.com?
Voglio solo dire di seguire sempre il vostro cuore e di fare il possibile per realizzare tutti i vostri sogni. Non mollate mai, prima o poi riuscirete!

 Sledet.com ringrazia per l’intervista Carmen Morello.

Foto di Francesca Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *