A parlare è l’attore e manager Cosimo Scarano


Si occupa di progetti di promozione di arte e cultura


Intervista di Desirè Sara Serventi

00012scarano-6-2016-new

Ha mosso i suoi primi passi sul palcoscenico di Massafra, l’attore, presentatore e manager Cosimo Scarano, per poi perfezionarsi conseguendo il titolo di attore e regista presso la Scuola Internazionale di Teatro e frequentando corsi di doppiaggio e di recitazione cinematografica.  L’attore sta lavorando come Show Man per eventi e feste aziendali e si occupa di progetti di promozione di arte e cultura.

Che parole useresti per descriverti?
Sono una persona entusiasta sia nella vita che nel lavoro che svolgo.

Sei uno show man, un attore, un presentatore e un autore. Come è nata in te la passione per lo spettacolo?
Da ragazzino è nata e cresciuta la passione per vedere i film in particolare quelli di Fellini ma il film di Tornatore “Nuovo Cinema Paradiso” mi ha fatto accendere la scintilla.

Dove ti sei formato artisticamente?
I primi passi sul palcoscenico li ho fatti a Massafra, il mio paese natio, presso una delle compagnie teatrali ma con un regista professionista. Poi a 20 anni mi sono trasferito a Roma dove ho conseguito il titolo di Attore e Regista presso la Scuola Internazionale di Teatro; successivamente una serie di corsi di specializzazione tra cui uno in Doppiaggio ed uno sulla recitazione Cinematografica.

Qual è stata l’esperienza lavorativa più importante per la tua carriera?
A livello di recitazione senza dubbio quella della fiction ne “La Squadra 8”, ma molto importanti sono stati i musicals realizzati nei villaggi d’estate.

Quali sono le difficoltà che incontri in questo settore?
Sono le stesse degli altri settori: ad una tale richiesta di profili esiste una elevata offerta, spesso con budget indicibili e senza contare la mancanza di visione del lavoro di chi ti cerca.

Non ti occupi solo di spettacolo?
Negli anni ho ritagliato tempo per costruirmi un profilo professionale che mi piaceva molto quello del consulente di marketing e delle vendite ed infatti ho collaborato con alcune società di intrattenimento per la vendita dei servizi di spettacolo; poi mi sono specializzato anche nel marketing non profit.

Le attività manageriali in questo periodo sono penalizzate dalla crisi italiana?
Io penso che non sono penalizzati dalla crisi italiana ma dal “sistema Italia” e come questo non si sia evoluto con la globalizzazione.

I giovani vengono aiutati dallo Stato per intraprendere nuove attività imprenditoriali?
In teoria sì, ci sono vari bandi a livello nazionale e regionali che prevedono il prestito di capitali per avviare un’attività: il punto è che devi procurarti comunque delle somme importanti per far fronte alle spese correnti.

Attualmente in cosa sei impegnato?
Attualmente sto lavorando come Show Man per eventi e feste aziendali e quando libero mi dedico ai progetti di promozione di arte e cultura e le iniziative sociali della Dream Life Onlus.

Progetti?
Come attore un cantiere aperto, come eventi culturali e solidali sto realizzando un “Concorso di Cinema” per selezionare la Testimonial della Onlus che nel 2017 girerà i nuovi video.

Vuoi lasciare un messaggio ai lettori di Sledet.com?
Certo con piacere. Continuate a seguire Sledet.com perché è sempre ricco di articoli sul mondo dello spettacolo e del sociale. A me piace!

Sledet.com fa un in bocca al lupo a Cosimo Scarano.

Foto di Maurizio Vittori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *