Gli scrocconi della lettura


Leggono i giornali furtivamente per non essere scoperti e rimproverati


Articolo di Desirè Sara Serventi

tachiyomi

Alla chetichella si affrettano a sfogliare giornali e riviste. Parliamo di loro, gli scrocconi della lettura, ossia coloro che nei centri commerciali sfogliano il cartaceo senza avere la minima intenzione di acquistare nessuno di questi. Osservano attentamente con la coda dell’occhio che nessun commesso o responsabile possa scoprire la loro marachella. Formano dei gruppetti di lettura, senza ovviamente dar spazio alle chiacchiere, perché è pur sempre una lettura e si esige il silenzio! E poco importa se qualcuno dovrà acquistare un giornale di seconda mano, è un usato garantito! Spesso chi legge furtivamente non si preoccupa minimamente di poter rovinare la rivista, quindi l’unica cosa che si può auspicare è di non imbattersi proprio in uno di questi giornali stravisti e sciupati, sperando perlomeno che per girare le pagine non si sia passati anche alla slinguazzata. Che siano scrocconi o no poco importa, lo scenario è veramente divertente, peccato però che non siano offerti degli stuzzichini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *