Intervista al fondatore della Smileprince Yury Frediani Salomakha


La Smileprince è specializzata nella gestione dei servizi legati al mondo del lusso


Intervista di Desirè Sara Serventi

13181023_278645702472576_1195856459_n

Ha la passione verso i prodotti e i servizi di lusso il fondatore della Smileprince, Yury Frediani Salomakha che si caratterizza per i suoi modi garbati, la sua versatilità e la naturale tendenza a interagire con chi ha davanti, lavorando in modo professionale e soddisfando sempre le esigenze dei clienti facoltosi. La Smileprince è specializzata nella gestione dei servizi legati al mondo del lusso, nelle località come Porto Cervo, Forte dei Marmi e il Principato di Monaco dove mettono a disposizione dei loro clienti ville esclusive, mega yacht, Personal Concierge, Personal Shopper e jet privati.

Se le chiedessi di raccontarsi, cosa risponderebbe?
Direi che sono nato a Gomel e che, per varie vicissitudini di affetto a maggiore età, sono stato adottato da una famiglia italiana. Una famiglia affettuosa che mi ha messo in condizioni di potere sognare.

Quando è stato il suo approccio lavorativo nel lusso?
Ho lavorato per sette anni in dodici aziende di lusso, ma è stato il percorso svolto negli alberghi, piuttosto che i lavori per Gucci, Prada, Hermès o Fendi, a farmi approcciare al mondo del lusso.

Perché decide di avviare un’attività come imprenditore?
Dentro di me sentivo la tendenza all’iniziativa e la voglia di sperimentare. Col tempo ho notato una certa esigenza nel poter avere un’autonomia decisionale.

Lei è un Personal Concierge, vuol descrivere questa figura?
E’ una persona che lavora in modo professionale, fedele e fa gli interessi del cliente. E’ un’evoluzione del Concierge che si trova principalmente presso gli hotel a cinque stelle, dove vengono offerte una serie di servizi in primìs legati all’hotel e al di fuori.

Può essere più preciso?
L’assistenza è a 360° gradi ed i servizi sorgono dall’esigenza del cliente di ridurre i tempi: dall’organizzazione della consegna dei fiori alla persona cara alla prenotazione del Personal Shopper ai fini di shopping presso le Boutique; dal noleggio di auto sportive e yacht di lusso alla prenotazione della villa esclusiva sul mare o del tavolo nella discoteca più rinomata. Questi sono alcuni dei servizi che si mettono a disposizione del cliente che vuole il meglio ed in tempi brevi.

Dove nasce la figura del Personal Concierge?
Sicuramente è una realtà angloamericana che si sta sviluppando anche in Italia. Per esempio, in Italia ci sono circa 200 mila persone con una disponibilità liquida di oltre 500 mila euro e che sono disposti a spendere anche 200 euro per avere 1 ora libera.

Come si diventa Personal Concierge?
Bisogna avere la passione verso i prodotti e servizi di lusso, essere ben educati ed avere il gusto, oltre a non avere l’invidia verso la ricchezza altrui.

Occorre una formazione particolare?
Uno studio legato al settore alberghiero e di moda da sicuramente un vantaggio, altrimenti ci vogliono anni di esperienza per diventare un Personal Concierge professionale e capace di gestire dei clienti estremamente esigenti e facoltosi. Altrimenti è possibile ottenere la formazione presso la Smileprince in forma gratuita con graduale inserimento nel team di lavoro.

Cosa significa per lei questo lavoro?
Significa riuscire a rendere felici le persone che hanno il potere di acquisto e sapere interagire con la massima diplomazia con le persone che ci delegano con fiducia, la gestione della loro vita.

E’ una figura utile solo al cliente?
Sicuramente il Personal Concierge è utile a tutta la famiglia e non solo ad un nostro cliente, perché è una persona disponibile 24 ore su 24 sette giorni su sette. Chiunque ha bisogno del Personal Concierge, dato che trova la soluzione per raggiungere un risultato in tempi brevi.

Ci parla della Smileprince da lei fondata?
La Smileprince è specializza sui servizi legati all’ambito del lusso con la propria assistenza Concierge 24/7 in inglese, russo ed italiano. Nelle località come Forte dei Marmi, Porto Cervo e Principato di Monaco noi mettiamo a disposizione dei propri clienti le ville esclusive, mega yacht, jet privati, Personal Shopper offrendo una serie di vantaggi.

Perché si chiama così?
Smileprince significa sorriso e principe e quindi, Principe, sorridi. Vogliamo che ogni nostro cliente sia un Principe che sorride.

Qual è la vostra politica commerciale?
Per i nuovi clienti è riservata la politica commerciale per cui è assente il “mark up”, ovvero che il prezzo di mercato non subisce il sovrapprezzo e quindi risulta più competitivo. Inoltre, l’assistenza gratuita per la prenotazione degli hotel a 5 stelle, oppure del noleggio della barca a motore; l’assistenza a distanza del Personal Shopper è gratuita; poi vi è possibilità di essere accreditati gratuitamente da Vip Pr per partecipare agli eventi di impatto internazionale.

Quali vantaggi ottengono i membri del vostro Vip club?
Con la nostra pluriennale esperienza e le relazione internazionali consolidate, i nostri membri del Smileprince’s Vip club hanno a disposizione le condizioni privilegiate: 3% di sconto sulle tariffe di mercato su hotel a 5*; 3% di sconto sulle tariffe internazionali di noleggio delle barche iscritte al Myba; 3 ore gratuite dell’assistenza del Personal Shopper; ingresso gratuito e senza attesa alle discoteche più rinomate; e bellissime sorprese della Smileprince. Per diventare un membro è necessario fornire una serie di informazioni d’accreditamento ed effettuare il pagamento della quota di iscrizione per l’anno in corso pari a € 1000.

In quale raggio di azione lavora la Smileprince?
Avendo lavorato nelle località a carattere stagionale ho dovuto amplificare il mio raggio d’azione, di conseguenza la Smileprince si è incentrata sulle località come Porto Cervo e Forte dei Marmi, e oggi anche a Monaco. Si tratta di località sul mare dove passano tutte le tratte principali degli yacht.

Come vi rapportate con i clienti?
Lavorando con una certa clientela bisogna essere veloci, educati, competitivi, versatili e soprattutto essere capaci di capire le esigenze dei clienti. Ci si rivolge dando sempre del lei e si mantiene sempre un rapporto formale, anche se i clienti tendono a ridurre la formalità.

Il vostro tariffario non è a prestazione ma a tempo?
Dipende dalla tipologia del servizio che il cliente desidera ottenere. Ci sono dei servizi dove è già inclusa la nostra provvigione ed altri che vengono forniti col pagamento anticipato. Diventando membro si accede ad alcuni servizi gratuiti, oltre a degli sconti.

C’è una selezione della clientela parlando di prezzi?
Abbiamo alcuni valori e regole interne per cui puntiamo su un alto target di clienti, ma sono i servizi che sicuramente fanno la selezione naturale.

Che cosa offrite voi della Smileprince?
La Smileprince fornisce l’assistenza tramite le figure come quella del Personal Concierge che si occupa di prenotazione di hotel, yacht, trasferimenti aerei, ristoranti e tutta una serie di servizi di svago. Poi abbiamo il Personal Shopper che cura lo stile e i dettagli della persona in relazione all’abbigliamento oppure propone i regali per il compleanno. Inoltre abbiamo il Vip Pr che si occupa di trovare un cantante per un evento privato oppure prenotare un tavolo nelle migliori discoteche.

Quale la maggiore difficoltà in questo lavoro?
Bisogna sempre ricordare i ruoli, quindi anche se si instaura un rapporto confidenziale col cliente, bisogna stare sempre attenti a non sbilanciarsi.

Quale il vostro core business?
Siamo più focalizzati nell’assistere i clienti che desiderano noleggiare uno yacht di lusso per le proprie vacanze. Con l’esperienza pluriennale abbiamo informazioni aggiornate e abbiamo l’accesso ad un data base dei nostri partner che raggiunge 15000 barche nel mondo. Sicuramente è la nostra priorità, anche perché abbiamo dei clienti che per uno yacht di 40 metri pagano oltre 100 mila euro a settimana. Specializzandosi sulle località di mare, abbiamo i clienti abituali che prenotano tramite noi hotel a 5 stelle e delle ville davvero splendide.

Vuol raccontare qualche cosa di originale che ha chiesto un vostro cliente?
Un cliente ci ha chiesto di consegnare i gemelli d’oro ad un ristoratore, dato che era rimasto molto soddisfatto. Oppure, un mio cliente di Kazakistan mi ha chiamato e ha voluto conoscere personalmente il titolare di una discoteca rinomatissima di Porto Cervo. Sono riuscito a metterli in contatto e nella stessa serata ha speso 30 mila euro.

Qual è la frase che la caratterizza?
Più persone riuscirai ad aiutare e più avrai successo.

Attualmente in cosa è impegnato?
Stiamo crescendo in Costa Azzurra e specialmente a Monaco. Ci stiamo preparando per un evento di rilevanza internazionale che è il Gran Prix di Monaco di Formula 1 dove abbiamo alcuni dei nostri clienti. Noi saremo lì e siamo certi di poter conoscere altre persone che indubbiamente hanno bisogno della Smileprince.

Quali sono i suoi progetti prioritari?
Per quanto riguarda l’ambito turistico e quindi la Smileprince sicuramente è quello di espanderci e diventare un punto di riferimento nelle località per i clienti di diversa provenienza. Invece come Personal Concierge, dato che mi capita di mettere in contatto le persone estremamente importanti, l’obiettivo è sicuramente di essere coinvolto in qualche società dei miei clienti.

 Sledet.com ringrazia per l’intervista Yury Frediani Salomakha.

images13162511_278645205805959_905135312_n13220037_278645979139215_1558210927_n13219620_278645169139296_955320627_n13227888_278645172472629_408618534_n

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *