Collera il nuovo corto, scritto, diretto e interpretato da Mirko Alivernini


“Il messaggio che vorrei arrivasse al pubblico con Collera, è quello di non mollare mai e di dare sempre il massimo in ciò che si fa” questo è quanto detto dal regista


Intervista di Desirè Sara Serventi

12659799_10207460489661905_751687584_n

Collera è un corto che racconta la storia di Samuel Vaiani, un ragazzo cresciuto in un orfanotrofio che da sempre ha dovuto combattere per sopravvivere. Un lavoro che è stato studiato per i festival sia nazionali che esteri. A scrivere, dirigere e interpretare il ruolo del protagonista il bravissimo Mirko Alivernini della Mainboard Production, affincato da Massimo Bonetti e Vincenzo Della Corte, mentre come aiuto regia e direttore della fotografia Marko Carbone. A rispondere alle domande poste da sledet.com riguardanti il corto, il regista Mirko Alivernini.

Collera è il nuovo progetto di casa Mainboard non solo scritto e diretto da te, ma che ti vede vestire il ruolo di protagonista. Come nasce l’idea di questo corto?
Il corto nasce da una chiacchierata con l’amico Gino Usai figura magistrale del cinema di sempre è uno dei piu bravi organizzatori del settore. Ha lavorato con Totò, Alberto Sordi, Manfredi, Franco Nero, e potrei continuare all’infinito. Qualche giorno fa mi è venuto a trovare e parlando dei festival esce l’idea di fare un corto.

Di cosa tratta?
Collera è la storia di Samuel Vaiani un ragazzo cresciuto in un orfanotrofio che da sempre ha dovuto combattere per sopravvivere.

Che messaggio vuoi dare?
Il messaggio che vorrei arrivasse al pubblico è quello di non mollare mai, di dare sempre il massimo in ciò che si fa.

Al corto ha collaborato al tuo fianco Massimo Bonetti, qual è il suo ruolo?
La figura di Massimo Bonetti è fondamentale, perché è stato lui a crescere Samuel facendogli anche un po’ da padre oltre che da allenatore.

Il personaggio principale Samuel Vaiani, è interpretato da te?
Si Samuel Vaiani è interpretato da me. E’ un personaggio che ho amato subito, gia dalla scrittura.

Dici che Collera, è stato scritto e concepito sia per festival nazionali che esteri. Che cosa intendi dire?
Collera è un lavoro che farà parlare tanto. E’ stato concepito e girato come se fossimo negli States, di Italiano c’è poco.

Da chi è composto il cast?
Il cast è composto da me, da Massimo Bonetti e da Vincenzo Della Corte. Come aiuto regia e direttore della fotografia invece Marko Carbone.

 Sledet.com da un in bocca al lupo all’attore e regista, per il corto Collera, che sembra abbia tutti i requisiti per presentarsi con successo ai Festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *