Arresto di due latitanti dell’ndrangheta: Adriana Musella ringrazia le Forze dell’Ordine


“L’arresto di Ferraro e Crea ha costituito un riscatto per l’affermazione dello Stato di diritto” dice Adriana Musella presidente del Coordinamento Nazionale Antimafia Riferimenti 

Articolo di Desirè Sara Serventi

11539767_10206356223696490_2377660825462022574_n

Il presidente del Coordinamento Nazionale Antimafia Riferimenti, in una nota ringrazia le Forze dell’Ordine, per l’operazione che ha portato all’arresto dei due latitanti dell’ndrangheta.  Nella nota Adriana Musella dice che “Il Coordinamento Riferimenti ringrazia la Polizia di Stato e, in particolare modo lo Sco e la questura di Reggio Calabria per la brillante operazione compiuta nella Piana di Gioia Tauro il 29 gennaio u.s. L’arresto di Ferraro e Crea, latitanti da decenni, ha costituito un riscatto per l’affermazione dello Stato di diritto, cosa di cui la Calabria purtroppo spesso risulta carente. L’azione degli uomini della squadra mobile di Reggio Calabria e del Servizio centrale operativo va apprezzata maggiormente per la tenacia e la professionalità. Conosciamo bene le condizioni in cui lavorano le Forze dell’Ordine a seguito dei tagli alla Sicurezza ma sappiamo anche che lo spirito di servizio di ciascuno di loro è grande e l’hanno dimostrato. Un plauso particolare ad un grande poliziotto: Raffaele Grassi, questore di Reggio Calabria. Ora, come ha ribadito il procuratore Cafiero De Raho, la palla passa alla società civile. Che ciascuno si assuma fino in fondo la responsabilità di essere cittadino e faccia la propria parte. Magistratura e Forze Dell’ordine la loro hanno dimostrato di farla egregiamente. L’insegnamento che questa vicenda trasmette è grande”, afferma Adriana Musella presidente del Coordinamento Nazionale Antimafia Riferimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *