Intervista a Simona Guatieri


Protagonista della campagna per le adozioni internazionali della Cifa Onlus


Intervista di Desirè Sara Serventi

Simona_04

Muove i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo la simpatica Simona Guatieri, facendo dei servizi fotografici per delle riviste locali. Da allora di strada la ragazza ne ha fatto, nel termine esatto della parola. Decide di lasciare l’Italia per trasferirsi in Spagna, partecipando al casting del format importato come quello di Striscia la notizia, e trasmesso su Telecinco. Per lei quindi, inizia l’esperienza tanto ambita dalle ragazze, ossia quella del bancone. Dopo l’esperienza spagnola, rientra in Italia e per lei si aprono subito le porte della conduzione. Attualmente è lei la protagonista della campagna per le adozioni internazionali della Cifa Onlus.

Quando hai iniziato a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo?

Ho iniziato giovanissima ad approcciarmi a questo mondo, facendo dei servizi fotografici di moda per delle riviste locali. Crescendo frequentai corsi di formazione professionale presso la scuola di Franco Battaglia e così piano piano iniziai a fare diversi posati.

Hai partecipato al concorso di bellezza Miss Italia, è stata un’esperienza piacevole?

Esperienza bellissima ma c’è troppa competizione, non amo queste tipo di sfide.

Decidi di lasciare l’Italia per trasferirti in Spagna vestendo i panni di velina, con un format importato come quello di Striscia la notizia, trasmesso su Telecinco. Ci vuoi raccontare il percorso?        

Ho lasciato l’Italia poiché qui mi rendevo conto che trovavo poco spazio, allora avendo un’amica Claudia Parini che già era emigrata in Spagna per cercare “fortuna” decido di andare anche io e iniziare a farmi conoscere facendo diversi casting e partecipando a diversi eventi, devo dire che mi ha portato davvero fortuna la Spagna perché da quel momento le cose sono andate sempre bene! Feci il casting per questo nuovo format e mi presero.

Hai diviso l’ambito bancone con Claudia Parini?

Esperienza bellissima condivisa con Claudia Parini. Con lei ho un rapporto molto forte e questo ci ha permesso di essere più unite in questa nuova avventura. Non abbiamo avuto nessun tipo di problema anzi tra di noi ci siamo aiutate molto.

Come è stata per te quell’esperienza?

Mi ha fatto crescere molto questa esperienza ritengo che mi abbia cambiato come persona, sono molto più sicura di me e di quello che voglio dalla mia vita. Un rapporto più forte e sicuro con il mio corpo ma senza cambiare la mia persona dal punto di vista dei principi sani che mi sono stati trasmessi dalla mia famiglia. Insomma mi ha fatto solo del bene.

Se ti chiedessi come è il mondo dello spettacolo in Spagna, cosa mi risponderesti?

In Spagna il mondo dello spettacolo è molto diverso rispetto l’Italia è visto come un lavoro come tanti altri.

Che cosa intendi dire?

In Italia è diverso, la gente che ti segue ti esalta e ti fa diventare un po’ come un’icona quindi per la gente che ci seguiva eravamo due belle ragazze che ballano ma niente di più.

Dopo l’esperienza spagnola sei tornata in Italia?

Sono tornata in Italia e subito ci sono state delle proposte lavorative nell’ambito della conduzione, per me era la prima volta, nonostante credo di avere proprietà di linguaggio e devo dire che me la sono cavata bene.

Sarai protagonista della campagna per le adozioni internazionali della Cifa Onlus, vuoi parlarne?                                    

Quando mi è stato proposto di fare la campagna pubblicitaria del Cifa non ho aspettato un minuto per dare la mia approvazione. Purtroppo non tutti hanno la fortuna di vivere in contesti sereni e d’amore come quello in cui sono vissuta io. Per colpa di qualcuno questi piccoli si ritrovano in certe situazioni spiacevoli ed è giusto che anche essi possano sperare in un futuro migliore e vivere una vita normale fatta di tappe e di successi.

Nella campagna poserai affianco al calciatore della Lazio, Keita Balde Diaio?

Sì nella campagna sono tesimonial insieme a Keita Balde Diaio.

Cosa puoi dire riguardo a Keita Balde Diaio?

Un ragazzo giovane ma con dei bellissimi principi. Ama fare beneficenza e trova spesso il tempo per strappare un sorriso a quei bambini sfortunati che magari i loro giorni devono passarli in un letto di ospedale. Quindi davvero una ragazzo con un grande cuore.

Attualmente in cosa sei impegnata?

Ho terminato da poche settimane un programma sportivo su TeleMilano, ci sono tanti progetti in atto per cui ogni giorno lavoro affinché possano svilupparsi.

Ci sveli i tuoi prossimi progetti?

Sono molto scaramantica preferirei non parlarne al momento.

Che dire ad una scaramantica, se non un in bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *